XPRESS 2500: un lungo viaggio verso il Kazakhstan!

12 aprile 2016: data dell’inaugurazione ufficiale dell’impianto XPRESS 2500 nel cantiere in Kazakhstan, alla presenza delle autorità locali, del cliente e dei lavoratori.

Xpress 2500

Xpress 2500

È stato decisamente un lungo viaggio per l’XPRESS, che ha come punto di forza la capacità di essere interamente e facilmente trasportato su ruote entro le dimensioni consentite per il transito su strada (eccezione fatta per il trailer principale). Se si guarda la mappa sono stati percorsi circa 8000 km per raggiungere il cantiere: bella avventura, attraversando 5 nazioni, con una parte del percorso su strada, ma anche via nave da Lubecca a San Pietroburgo, poi ancora su strada verso Mosca, fino ad Almaty. Circa 50 giorni per arrivare a destinazione!


La mobilità è stata una delle ragioni che ha portato una delle più grandi imprese del Kazakistan a scegliere questo tipo di impianto, ma non è l’unica!

XPRESS è un impianto mobile con un alto tasso di produzione (fino a 200 t/h) e possiede le migliori caratteristiche di un impianto stazionario, come per esempio la possibilità dello scarico diretto su camion e il riciclaggio fino al 40%.

Inoltre, ha un ulteriore vantaggio: la velocità di montaggio.

Tecnologia, mobilità, tasso di produzione, qualità del prodotto finale, velocità di montaggio, flessibilità: in breve… tanti vantaggi per il cliente senza mai perdere di vista la qualità del lavoro. Tutte queste caratteristiche fanno sì che l’XPRESS abbia vinto la scommessa!

Il nostro cliente è nel settore degli impianti d’asfalto da oltre 12 anni ed ha una produzione annua di 800.000 tonnellate. È il primo impianto MARINI della sua flotta.

XPRESS è destinato a lavorare per i progetti nella città di Almaty.

Se vuoi conoscere di più su questo impianto, visita la pagina web:

http://www.marini.fayat.com/en/products/xpress-asphalt-plant/